L’accento

Cesare Marchi è stato un linguista e scrittore che forse qualcuno ricorda per le sue apparizioni nel programma “Almanacco del giorno dopo”, prima del TG1 delle venti.

Ebbene, in un suo articolo, parlava di accenti, e citava l’unica parola, secondo lui, nella quale ci possono essere tre accentazioni diverse, che producono tre significati diversi del termine. Questa curiosità è stata ripresa qualche mese fa in una domanda ad un quiz televisivo del preserata, tipo “L’Eredità” o “The Money Drop”, non ricordo bene, con la risposta già nominata dal Marchi.
Propongo questa domanda, perché anch’io ho un’idea, diversa da quella di Cesare Marchi. Naturalmente, entrambi abbiamo ragione, anzi, non esiste una ragione e un torto, ma altre risposte possono essere ugualmente valide, magari aggiungendo qualche clausola nel testo.
Allora, c’è qualche parola che può avere tre accentazioni diverse?

Continua a leggere L’accento