I pacchi

Affari tuoi

Su Rai 1 di sera Flavio Insinna presenta Affari tuoi, il programma dei pacchi. Il gioco funziona così: ci sono 20 pacchi con premi variabili, da 1 centesimo a 500.000 euro. Per semplificare il ragionamento, ammettiamo che la somma dei premi sia 1.000.000 di euro, e che non ci siano altri pacchi con cose diverse da un importo. Alla fine il concorrente porta a casa il premio contenuto nel proprio pacco. Però ci sono vari momenti del gioco nel quale la direzione del gioco offre un certo importo al giocatore, se questo volesse lasciare il gioco. Che considerazioni possiamo fare sugli importi che la Rai spende in premi? Ammettiamo che il gioco sia regolare, e ci sia un numero discreto di puntate per ritenere che si rientri nella media attesa.

Un commento su “I pacchi”

  1. Ciao a tutti.
    Forse la domanda non era chiara. Ma ho lasciato lì, in modo che il quesito non sia troppo chiaro, sperando che a qualcuno venisse un’idea magari diversa dalla mia.
    Vediamo alla risposta.
    Allora, tranne puntate speciali, ci sono premi fino 500.000. Diciamo, come scritto nel testo, che la somma dei premi sia 1.000.000. Quindi la media dei premi è 1.000.000 : 20 = 50.000. Allora diciamo che di media, ad ogni puntata la Rai spende 50.000 euro in premi, cioè 1.000.000 ogni 20 puntate.
    Però io penso, senza aver visto tante puntate e tenuto una tabella delle vincite, che la Rai spenda molto meno, in quanto ad un certo punto di ogni puntata ci sono delle offerte al concorrente per farlo lasciare il gioco. Queste offerte sono sempre molto inferiori alla media dei valori rimasti; ad esempio nell’immagina che ho scelto per presentare questo testo ci sono ancora in palio 11 premi per un totale di 880.300 euro (non so cosa significhi il pacco Y, ma non ha importanza), quindi la media vale 80.000, ma l’offerta al concorrente è di 37.000 euro, cioè meno della metà. Anche in altri casi, l’offerta è sempre molto minore della media. Infatti se gli unici premi fossero, ad esempio un centesimo e 100.000 euro, la media risulta essere 50.000, ma penso che molti di noi sarebbero disposti ad accettare anche solo 20.000, piuttosto che rischiare di non prendere nulla.
    Ecco perché ritengo che la conduzione del gioco paghi molto meno della media dei premi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *