Da 5 a … ?

Da 5 a secondo

Ho trovato su internet un problema che mi ha fatto riflettere. Vediamo che al quadrato della prima figura viene attribuito il numero 5. Si chiede che numero verrà attribuito al quadrato della seconda figura. Risposte corrette e risposte esatte si alternano.

Io penso che sono possibili più risposte. Vediamo quali risposte (e relative spiegazioni) si possono attribuire al secondo quadrato, considerando che il primo quadrato fornisce il numero 5.

13 pensieri su “Da 5 a … ?

  1. Di primo acchito mi viene da pensare al classico “Quanti quadrati riesci a vedere?” e quindi, se al primo quadrato corrisponde il numero 5, al secondo quadrato dovrebbe corrispondere il numero 14.
    Provo a pensare ad altre soluzioni…….

  2. Forse potrebbe andar bene anche la sequenza n^(2) + 1, dove n è il lato del quadrato, quindi ad n=2 corrisponde 5 e ad n=3 corrisponde 10.

  3. In effetti 10 e 14 erano le risposte più gettonate nel sito dove ho trovato questo problema, ma entrambe le risposte sono state motivate nello stesso modo: il numero di quadrati totali: sono 14, oppure 10, per chi non si accorge che ce ne sono anche 4 di lato 2.

    Ma ci sono ancora altre risposte…

  4. Si può rispondere anche 7,5. Infatti se il lato del quadrato piccolo misura 5, il lato del quadrato più grande misurerà 7,5.

  5. Io ipotizzo invece che possa essere il numero di vertici presenti nella figura a cui viene sottratto il numero di quadrati singoli (escludendo quindi quelli composti da più quadrati). Con questo criterio sopra avremmo 9-4=5, e sotto 16-9=5 anche lì! :-)
    Ciò non vuol dire che la risposta sarebbe 5 per ogni composizione di nxn quadrati: una figura con 16 quadrati disposti 4×4, con questo criterio darebbe come risultato 9.

  6. se 5 corrisponde al numero dei segmenti con cui è disegnata la prima figura, diminuito di 1 (6-1), nel secondo caso, avremo 7 (8-1)

  7. altra ipotesi, ovvero altro algoritmo che “funziona”. nelle figure si contano i “nodi” (9 nella prima, 16 nella seconda); a partire da questo n umero si scende a cercare il secondo numero primo. Sotto 9, abbiamo 7, e 5. Partendo da 16, si salta 13 e si sceglie 11.
    E’ un algoritmo del c***o, ma perché no?

  8. La risposta è 11, 25, poiché il quadrato più grande contiene 2 e 1/4
    il quadrato piccolo, e quindi ha questo valore. Ma lo dico
    per essere diverso. 11, 25 è un numero come un altro.

  9. Mi sembra che nella teoria dei grafi si chiami grado il numero di archi che si connettono ad un nodo.

    Se è così e se non sbaglio i conti, una risposta potrebbe essere: il primo grafo ha 5 nodi di grado pari, il secondo ne ha 8

  10. In un quadrato di lato n, il numero di quadratini è uguale alla somma dei quadrati dei numeri da 1 a n. Quindi, per n uguale a 2:
    1^2+2^2=1+4=5.
    In un quadrato di lato 3, invece, la risposta è 1^2+2^2+3^2=1+4+9=14.
    La risposta da fornire è 14.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *